Contenuto principale

Storia dell'arte - Lucia Bonazzi (I.T. Copernico)

Il Giapponismo

 

Con il termine “Giapponismo” si indica un insieme di tendenze artistiche ed influenze culturali ispirate al Giappone, che hanno caratterizzato l’arte europea e in parte quella americana, tra la seconda metà del XIX e la prima metà del XX secolo. La fine dell’isolamento plurisecolare del Giappone determinò una grande curiosità verso tutti i prodotti di quel Paese, alimentata dal commercio e dal collezionismo. Gli artisti più aperti e ricettivi fecero tesoro dell’esperienza estetica giapponese, rielaborandola in chiave personale.

Contenuti:

Introduzione all’arte giapponese, aspetti storici, religiosi, estetici.

L’arte Ukiyo-e: la xilografia di Utamaro, Hiroshige, Hokusai, aspetti tecnici, iconografici, stilistici.

Il Giapponismo in Francia: Manet, Monet, Degas.

I post-impressionisti e l’arte giapponese: Gauguin, Van Gogh, Redon, Toulouse-Lautrec.

Whistler, Beardsley e il Giapponismo in Inghilterra.

Il rapporto tra l’arte orientale e l’art nouveau

Il Giapponismo in Austria e in Italia: Klimt, De Nittis.

L’architettura del ‘900 e il Giappone: Mies van der Rohe, Frank Lloyd Wright.

Visita guidata alla mostra HOKUSAI HIROSHIGE. Oltre l’onda. Capolavori dal Museum of Fine Arts di Boston (Bologna, 12 ottobre- 3 marzo).

___________________________________